Piovono kiwi a pecorelle

Casa: UNA Terra

Lascio parlare il testo della canzone..

Trovate testo originale QUI!

Stress – On n’a qu’une terre
Caricato da Ashelia

 

Quando sarà grande e mi domanderà

“perché non ci sono più pesci nel mare?”

Cosa gli dirò? Che non sapevo!

O che non avevo niente da fare!

 

E quando mi domanderà

“Papà! È solo per il legno

che avete eliminato il polmone del pianeta?

Con cosa respirerò?

 

Avrò l’aria di un

IRRESPONSABILE,

incapace.

Di un colpevole di un comportamento inscusabile.

Una natura rovinata, un mondo di CO2.

 

Era veramente il futuro

che volevamo costruire per loro?

Si comincia con il rispetto e una delle cose da fare,

è un commercio equo per loro, e per la nostra terra.

Il grande discorso va bene.

Ma i piccoli gesti sono meglio.

La differenza la dobbiamo fare OGGI,

perché possiamo.

 

Su, consuma! Consuma. Incenerisci, incenerisci!

Taglia, taglia! Infiamma, infiamma!

Ma tu cosa fai se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

Se questo brucia e che questo si consuma.

E che la nostra terra somiglia alla luna.

Cosa fai tu se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

 

Non ditemi che voi non lo vedete, che voi non lo sentite.

Questo cambiamento.

Non mi mentite.

Il clima impazzisce. Voi cosa attendete?

Quanti Katrina dovranno esserci per accettarlo?

 

Non voglio camminare sul suolo di un mare in secca dicendomi

“Avrei forse dovuto dividere i miei rifiuti”.

Ai miei occhi è un errore, agli occhi dei nostri bambini un PECCATO.

Tutto il mondo grida al dramma, ma nessuno ha l’aria preoccupata.

 

Non voglio vedere il giorno in cui l’acqua avrà il valore del petrolio.

Quando il petrolio non ci sarà più.

Ma si pagherà ancora per queste debolezze.

Non sono diventato “Mister Ecologico” è chiaro.

Ma con quello che so oggi,

posso fare meglio di ieri.

 

Su, consuma! Consuma. Incenerisci, incenerisci!

Taglia, taglia! Infiamma, infiamma!

Ma tu cosa fai se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

Se questo brucia e che questo si consuma.

E che la nostra terra somiglia alla luna.

Cosa fai tu se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

 

Su, consuma! Consuma. Incenerisci, incenerisci!

Taglia, taglia! Infiamma, infiamma!

Ma tu cosa fai se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

Se questo brucia e che questo si consuma.

E che la nostra terra somiglia alla luna.

Cosa fai tu se il nostro futuro

Si ritrova tra il martello e l’incudine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...