Piovono kiwi a pecorelle

Ricordi di un viaggio estivo

Valdidentro

Conversazione con una triste signora blu.

Sul sedile posteriore di un auto con il paesaggio che scorre dal finestrino.

‘Non ti ho più vista piangere

Non ti ho più vista ridere

Eri una voce fragile

Abbiamo smesso d’inventare parole

Senza mai trovare quella che voleva dire

Vivere’

Di nuovo in Valtellina, passando per le terre di mezzo..

Improvvisamente tornare in Valtellina è come tornare a casa. Ascoltando Vecchioni in viaggio verso l’infanzia, mi sono ritrovata a chiamarla terra natia.

L’uomo che si gioca il cielo a dadi.

Quelle gallerie infinite senza via d’uscita se non in continuo allontanamento dietro di te.

Ippopotami ! Quanta infanzia in quella canzone..

Nostalgia d’alpe

Samarcanda

Quel misterioso sentimento di un corto lungo viaggio verso un luogo così noto e così estraneo.

La necessità di portarlo con me perché significa fargli conoscere una parte di me..

Che voglia di una lontana ninna-nanna…

Youtube: Blumun

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...