Piovono kiwi a pecorelle

Lontano e vicino sol levante

Il terrore.. rabbia.. frustrazione.. Non so cosa sia più giusto per descrivere cosa ho provato quando l’ho letto. Era una giornata come un’altra, non ricordo quando, non ricordo se tra le più belle o tra le più brutte. Neutra, se così si può definire una giornata. Ho preso in mano il giornale gratuito. E lì la giornata si è guastata..

Una ricerca in svizzera ha dato come esito che la paura del nucleare creato da Fukushima non c’è più. Il risultato della ricerca ha messo in dubbio il crollo della lobby atomica e l’avanzamento dei progetti della confederazione.

La psicologia umana talvolta è assurda. Ogni tanto la trovo anche ridicola. La logica è insensata. E già questo di per sè è contradditorio. Succede qualcosa come il disastro nucleare di Fukushima, e la gente parla parla parla. Pro, contro. Non interessa, basta avere un parola da dire. Sia la lobby sia i contrari ne aprofittano per portare avanti la loro lotta. È un argomento sentito. A tal punto che anche la politica si smuove e vengono portati avanti progetti a favore di nuova tecnologia. Sì, perché non si tratta soltanto di cercare energia alternativa, ma più avanzata tecnologicamente, e più sostenibile.

Io ero contraria all’energia atomica prima, lo ero in quel momento, lo sono ora. È vero che anch’io come tutti gli altri ho smesso di parlarne. Ma ciò non toglie che ho cambiato anche idea. Il Giappone è lontano, si era avvicinato estremamente, ma ora sembra essersi allontanato ancora più di prima.

Frustrazione.. non tanto per il fatto che parlavano che ci sia il rischio che i progetti vengano ritirati o ridimensionati. Piuttosto mi ha fatto arrabbiare il nostro modo di essere estremamente labili di memoria. Ogni qualvolta che sembra che si raggiunga qualcosa, ogni qualvolta si è attivi, ogni volta bastano poche settimane, pochi mesi per dimenticare tutto e non ritenere più importante qualcosa per cui poco prima si lottava a mani nude con tutti sè stessi.

Frustrazione.. perché io rientro in questa massa. E io ho sempre detto che amo le persone, ma non sopporto la massa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...