Piovono kiwi a pecorelle

Nascita e morte

La vita non si ferma davanti alla morte.
Di nessuno.

La vita continua, anche quando muori dentro.
E fa male, molto male.
La morte ti porta via qualcuno, e con esso una parte di te.

Ma la vita rinasce, e talvolta coincide con la morte.
Sfortuna per il nascituro?
O piuttosto fortuna per chi vive entrambi gli eventi?

Può sembrare utopico, ma ho visto con i miei occhi che una nuova vita può guarire molto più di quanto la morte può rovinare. Ho sentito con il mio cuore che una nuova vita può regalare più gioia e senso di quanto la morte ne riesca a togliere. Ho visto una nuova vita regalare le ultime forze e una morte più serena.

La vita non si ferma davanti alla morte.
Non ti lascia una pausa per riprenderti
Continua il suo corso imperterrita, senza guardare indietro a te.

Il problema non sta qui, il problema sta nel fatto che fatichiamo a riconoscere l’invito che ci pone: accompagnarla nel suo viaggio, accettando che la morte sì ci colpisce, ma non ci uccide.

Già..
La vita non si ferma davanti alla morte..
Nella mia corta vita ho vissuto diverse morti, alcune mi hanno toccato di più altre di meno. Raramente mi sono passate accanto inosservate. Ricordo molte sofferenze. Ma mi piace ricordare anche molte belle esperienze. E ricordo che un giorno un sorriso da una persona sconosciuta mi ha improvvisamente riportato un senso.

La vita non si ferma davanti alla morte.

Per fortuna..

Annunci

2 Risposte

  1. Bellissime parole. Ci penso spesso a questa cosa. Mi piace pensare che alla fine di tutto io non devo temere la morte. Mi piacerebbe che nessuno abbia paura della morte, indipendentemente da cosa si crede. Mi piace pensarlo perchè se ci riflettiamo noi non moriamo una volta sola. Si muore una volta con il corpo. Ma quante volte moriamo nel corso della nostra vita ? Ogni qual volta ci lascia qualcuno, la morte di un parente o di una persona cara, la perdita di un riferimento, lasciare il posto in cui si è nati o un posto a cui si è legati. Il nostro spirito muore di continuo e quasi non ce ne rendiamo conto della rinascita che subisce ogni volta. La morte è agrodolce perchè produce da una parte quel sapore di solitudine e dolore, ma dall’altra ci fa provare quella dolce nostalgia lontana che ci fa andare avanti. La vita si rinnova quando la morte fa capolino dentro noi. Si riproduce attraverso una morte. Purtroppo abbiamo bisogno della morte per ricordarci che siamo vivi.

    novembre 23, 2010 alle 7:21 pm

    • Che belle parole anche le tue Gabriel. Hai ragione, la vita senza la morte non esisterebbe, e sarebbe insensata. E quest’ultima tenta di ricordarcelo a volte, non sempre con successo. La vita è da vivere. E con ogni nostra morte rinasciamo in altro modo, non è migliore o peggiore, semplicemente diverso. Il mio post voleva essere positivo, è nato da un sentimento positivo. Non so se sia così visibile, ma tu sembri averlo colto, e ciò mi fa piacere.

      novembre 24, 2010 alle 8:18 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...