Piovono kiwi a pecorelle

(7 dicembre 2008) Voler sapere non sapendo


Il
2 novembre ho scritto sulla necessità di una scuola che ci insegni
qualcosa, una scuola che ci dia l’opportunità di imparare a scegliere e
decidere ragionando, una scuola e uno stato che ci tengano informati e
non ci impongano l’ignoranza..


Non
ho assolutamente niente da ridire su questo, ma nello specifico caso
italiano NON sapevo veramente di cosa stessi parlando. Mi dispiace non
essermi informata prima, di aver ascoltato solo le voci che mi sono
arrivate e non averne cercate di altre. Pochi giorni dopo mi è arrivata
un’altra versione… I tagli previsti non avevano niente a che fare con
quello di cui si parlava, o poco. Non che adesso li appoggi davvero, ma
una riforma a volte ci vuole. Il problema è attuarla con intelligenza..


Non
so ancora abbastanza, nemmeno dopo un mese, per decidere da che parte
stare.. E questo fa parte della libertà, la libertà di potersi
informare fino in fondo prima di doversi decidere. O di non decidere se
non ci si ritiene informati abbastanza.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...