Piovono kiwi a pecorelle

(16 luglio 2007) SOS

Aspetta! Non passare oltre. Capisco che non tutti, o meglio pochi, abbiano voglia di leggere questo romanzo. Ci terrei che lo leggeste, ma se proprio pensate di non avere tempo, fatevi un favore e passate a leggere la seconda parte in rosso. E passate  parola a chiunque conosciate. Il testo è quello che è uscito quando l’ho scritto, senza cambiamenti. A presto, spero.
 
 
 
Non ci credo, non ci credo e non ci credo! Uff.. non ci sono più speranze, ma com’è possibile? 10 anni.. 10, dieci! E tutti se la prendono con comodo, anzi, non se la prendono affatto!! Cosicché nessuno mentre sta leggendo avrà ancora capito di cosa io stia parlando (a meno che sia un assiduo e attento lettore di questo mio blog con una gran memoria.. essere che non esiste, quindi lasciamo stare e chiudiamo la parentesi).
 
Ma la gente potrebbe cominciare a pensare? Non pensa.. na.. Pensare, dico pensare, non riflettere.. pensare! Magari allora cambierebbe qualcosa.. chi lo sa..
 
Adesso vi spiego: clima.. mondo.. casa… catastrofi, degenerazioni, via vai mondiale di persone che cercano di fare qualcosa… riscaldamento globale! ci siamo?? Forse no… Allora ricominciamo: come tutti BEN SAPETE (e non venitemi a dire che son tutte stronzate, perché se mi prendete male rischiate che vi mandi semplicemente.. a quel paese.. se mi prendete bene, allora verrò a spiegarvi ben bene la faccenda finché non avrete capito, perché ci tengo a questo, chiaro? chiaro.. bene) c’è in atto il riscaldamento globale, sempre più veloce, e sempre più grave. Il tempo degenera, Madre Natura non perdona, non lo sapete? La maltrattiamo, e lei risponde… più semplice di così! Non dovrebbe essere difficile da capire, perché è un meccanismo tipicamente umano..
 
Ma con calma.. queste cose le hanno sentite tutti almeno una volta.. quel che quasi tutti non hanno ancora capito, è che NON È DIFFICILE far qualcosa, oltre che essere NECESSARIO. Perché il tempo stringe.. fra 10 anni il mondo sarà completamente diverso. Fra 10 anni non ci sarà quasi più via di ritorno, o magari non ci sarà più del tutto. 10 anni sono pochi… pochissimi. Oltre che non essere per niente difficile, ed essere necessario, fare qualcosa aiuta i vostri conti in banca! Se questo non vi basta, essendo tutti quanti attaccati ai soldi (e chi non lo è.. se si può risparmiare, perché non farlo in modo semplice e utile?), non so proprio cosa dirvi. Eh già, perché le spese iniziali comportano un benessere collettivo e individuale in seguito.
 
Se non si fa niente la conseguenza sarà semplicemente questa: il tempo peggiorerà sempre più, catastrofi naturali sempre più frequenti e sempre più vaste, malattie, epidemie, disagi sociali… è questo che veramente volete? Per voi, e per i vostri figli? Saranno loro a pagare per quello che è stato fatto e che stiamo (o meglio NON stiamo) facendo adesso.
 
Nessuno pensa a lungo termine, tutti pensano all’adesso. E se ne fregano dell’avvenire. Futuro che colpirà anche noi, non solo quelli dopo di noi..
 
 
D’accordo adesso taglio.. ecco qualche consiglio su cosa fare:
 
AUTOMOBILI:
  • macchine ibride: dappertutto ne vendono sempre di più. Moderne, con capacità non più ridotte di una macchina normale, spaziose, normali insomma…
  • macchine elettriche: anche se al momento nel reparto macchine elettriche ci sia ancora da fare, ne esistono già diversi modelli, piccole macchine per lo più, se qualcuno usa la macchina solo per andare a lavorare può essere l’ideale.
    Stanno facendo diversi ed enormi progressi, le macchine elettriche dovrebbero diventare più moderne, più potenti e con più capacità
  • macchine a idrogeno: prima o poi butteranno sul mercato anche queste…
  • trasporti pubblici: perché per una volta non prendere anche il treno o il bus? Sono comodi e non ci si stressa, del traffico si preoccupa qualcun altro.. :)

Importante: le macchine ibride ed elettriche non costano più di quelle normali, anzi. Rischiate che vi costino di meno! Fateci un pensiero quando cambiate macchina.

 
RISCALDAMENTO/ELETTRICITÀ:
  • Pannelli solari (per riscaldamento e acqua calda)
  • Pannelli fotovoltaici (per elettricità e acqua calda)
  • Termopompa/Sonda termica (collegato per lo più ai pannelli)

Importante: se costruite una casa nuova è molto più semplice e meno costoso mettere dei pannelli che per una casa unifamiliare possono anche coprire l’intero fabbisogno. Ci sono sempre più sussidi, e nonostante il costo iniziale ne vale la pena a lungo andare.

 
ALTRI CONSIGLI UTILI:
  • Spegnere la luce quando si lascia una stanza
  • Spegnere il computer, la tele, lo stereo, quando non li si usa. Rispettivamente non lasciare in Stand-by le cose ma spegnerle completamente.
  • Non usare più acqua di quel che c’è bisogno. Non usare acqua calda se non ce n’è bisogno. (L’acqua corrente/calda usa molta energia)
  • Non portare continuamente i figli in macchina a scuola quando hanno il bus o sono a 2-5 minuti a piedi da scuola (gli fa anche bene!)
  • Spegnere il motore quando si è fermi..
  • Usare i trasporti pubblici il più possibile invece della macchina
  • Abbassare di uno o due gradi la temperatura in inverno, alzare di uno o due gradi la temperatura in estate (ventilatori..): non ci si accorge quasi e comporta tantissimo
  • Comprare elettrodomestici a basso consumo. Come pure lampadine a basso consumo.

 

Rispettare l’ambiente significa rispettare la propria casa, sè stessi e gli altri. E se proprio volete significa risparmiare. Fatelo almeno per quello.. Non certo per fare un favore a me: fate un favore a voi stessi.

 
 
 
LIVE EARTH:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...