Piovono kiwi a pecorelle

(22 ottobre 2005) abbandoni, clima, minacce…

Negli ultimi giorni un neonato di due o tre giorni è stato abbandonato in un carrello di una Coop svizzera… (non ho trovato l’articolo, sorry)
 
Beh… io
questa gente non la capisco proprio!! non riesco neanche più ad
arrabbiarmi… tante sono le notizie di questo genere che negli ultimi
tempi sempre più ci martellano!
 
 
barraestrellas1fz1nm.gif
  
 
Secondo un sondaggio pubblicato
oggi dal "SonntagsBlick", oltre la metà della popolazione svizzera – il
52.2% – sarebbe favorevole all’introduzione del divieto di fumo nei
ristoranti. Il 71.7% è inoltre contrario al fumo in locali pubblici,
come le sale d’attesa delle stazioni e le amministrazioni comunali.
L’indagine è stata elaborata su un campione di 603 persone della
Svizzera tedesca e della Romandia, dopo la decisione del Gran Consiglio
ticinese di proibire il fumo nei ristoranti, nei bar e nelle
discoteche.
 
 
Per
una volta il Ticino ha fatto il primo passo… (in CH)  =) e pare che
il resto della svizzera intenda seguirlo… chissà… sui treni in ogni
caso da dicembre non si può più fumare…
 
Una buona birra, SI; una
sigaretta, NO. Seguendo l’esempio dell’Eire, anche nei pub e negli
altri ritrovi pubblici nordirlandesi scatterà, nell’aprile 2007, il
divieto di fumo. Secondo le Autorità di Belfast, il 90% degli abitanti
dell’Ulster è favorevole alla misura, già adottata da Dublino, in prima
assoluta – a livello europeo – l’anno scorso, in marzo. A livello
nazionale, in Europa, il divieto di fumo negli esercizi pubblici è in
vigore pure in Norvegia e, da gennaio, Italia.
 
 
Consegnate stamane alla
Cancelleria dello Stato a Bellinzona ben 8’795 firme contro la
decisione del governo ticinese di ridurre – a partire dal 1. gennaio
2006 – i servizi di pulizia nelle scuole e negli stabili amministrativi
dello Stato e contro la privatizzazione di questo servizio. Si tratta
di un numero molto elevato di firme e insolito per essere una petizione
al governo. I sindacati chiedono ora un incontro urgente per affrontare
anche la questione sociale e umana che la riduzione dei servizi di
pulizia avrebbe su una fascia del personale con salari bassi e talvolta
già ora in difficoltà economiche.
 
Per caso ne facciamo parte anche noi?? 
 
 
 
barraestrellas1fz1nm.gif
 
 
 
Nuovo allarme maltempo, in Centroamerica – 18 ottobre, ore 2:08  
Centroamerica
nuovamente minacciato dalle intemperie. Dopo l’uragano Stan, il cui
passaggio ha causato 2mila morti in Guatemala, le Autorità
dell’Honduras hanno diramato ‘allarme-rosso’ per l’avvicinarsi – alle
coste settentrionali del Paese – di Wilma, una tempesta tropicale, che
potrebbe assumere forza di uragano, nelle prossime ore. Anche i Governi
di Guatemala, Salvador e Nicaragua hanno allertato popolazione e
dispositivi di soccorso.
 
 
La Magistratura texana ha incriminato il
conducente del torpedone coinvolto in un incidente costato la vita a 23
anziani, durante l’esodo dalle zone minacciate dall’uragano Rita, in
settembre. L’uomo, 37enne, inizialmente definito eroe, per aver tratto
in salvo altri 19 passeggeri, è accusato di omicidio colposo. Nel darne
notizia, a Dallas, gli inquirenti specificano che il conducente –
risultato essere un immigrato clandestino di origini latinoamericane –
non effettuò la manutenzione del veicolo schiantatosi contro un’auto,
per difetto al sistema frenante. In seguito all’incidente, il bus si
incendiò.
 
Si profila nell’Oceano Atlantico la
minaccia di un nuovo possibile uragano. La tempesta tropicale "Wilma" –
si sta rafforzando nell’area dei Caraibi e si appresta, secondo gli
esperti, a diventare un uragano di vasta portata, già di "categoria 1"
nel corso delle prossime ore. "Wilma" diverrà così il 12esimo uragano
della stagione. Cuba e lo stato americano della Florida potrebbero
trovarsi lungo la traettoria di questa perturbazione, entro la fine
della settimana.
 
Uragani: "Wilma" ha raggiunto livello massimo di potenza – 19 ottobre, ore 9:28 L’intensità
dell’uragano "Wilma" – che ha già causato una decina di morti ad Haiti
– è passata da categoria 2 a categoria 5, con venti la cui velocità –
attualmente – risulta superiore ai 280 chilometri orari. Lo ha reso
noto il centro di osservazione statunitense sugli uragani. Il passaggio
di "Wilma" su Haiti è stato accompagnato da precipitazioni torrenziali
e smottamenti. Il nuovo uragano – il 21esimo della stagione – si sta in
queste ore dirigendo verso la provincia cubana di Pinar del Rio – a
Cuba – e verso la penisola messicana dello Yucatan.
 
Ma adesso… è il 12esimo o il 21esimo??
 
Il
bilancio del terremoto in Pakistan è stato aggiornato: sarebbero ora
quasi 48mila i morti e 67mila i feriti, comunica il responsabile
militare pakistano delle operazioni di soccorso. Tuttavia, è da
rilevare che alcuni responsabili regionali citano un bilancio di 79mila
morti. Oggi sono inoltre state registrate altre 3 scosse di
assestamento, di intensità compresa fra i 5 e i 6 gradi sulla scala
Richter.
 
L’Unicef
ha lanciato un appello per i circa 120mila bambini che non sono ancora
stati raggiunti dai soccorsi, dopo il devastante terremoto nella
regione del Kashmir. Molte zone montagnose risultano infatti
irraggiungibili via terra, e non ci sono elicotteri a sufficienza. In
queste condizioni – secondo l’UNICEF – almeno 10mila bambini rischiano
di morire di fame, freddo o malattie.
 

 

Allarme Uragano Wilma negli USA – 19 ottobre, ore 22:28

Il presidente Bush ha
chiesto oggi agli americani "di ascoltare le autorità e di seguire le
loro indicazioni" per affrontare Wilma, che punta sulla Florida. Il
Capo della Casa Bianca "viene tenuto costantemente informato
sull’evoluzione dell’uragano che riamane al grado 5, il massimo
prevista per la scala degli uragani", ha dichiarato il suo portavoce
McClellan.

  

Wilma perde un po’ di forza, ma continua a a far paura – 20 ottobre, ore 6:25

L’uragano
Wilma, che ha spazzato le isole caraibiche nella giornata di ieri
provocando 11 morti nella sola Haiti, si è leggermente indebolito nel
corso delle ultime ore, ma rimane comunque una notevole minaccia per la
penisola messicana dello Yucatan e per Cuba, dove è già stata ordinata
l’evacuazione di 235mila persone. L’uragano dovrebbe poi dirigersi
verso la Florida, dove è atteso nelle prime ore di sabato.

 

Uragano Wilma: 30 turisti svizzeri ospitati in centri della protezione civile – 20 ottobre, ore 17:06

30
turisti svizzeri sono stati costretti a lasciare Cancun, località
balneare messicana, dove erano in vacanza, a causa dell’arrivo
dell’uragano Wilma. Sono stati ospitati in strutture della protezione
civile locale. Lo ha reso noto l’agenzia di viaggi Kuoni. Gli altri
turisti svizzeri nel Golfo del Messico non corrono pericoli.

 

Uragano "Wilma": atteso per le prossime ore l’impatto su Cancun – ieri, ore 20:33

Preoccupazione
in Messico, per l’uragano "Wilma" che attualmente si muove in direzione
della località di Cancun. L’impatto dell’uragano sulla nota località
balneare è previsto intorno alle 07.00 – ora svizzera – di domani
mattina. Decine di migliaia di abitanti di Cancun e di turisti hanno
già trovato rifugio in scuole, palestre e altre costruzioni, mentre
altre migliaia di visitatori restano negli alberghi più attrezzati per
far fronte al transito della perturbazione. Ma nonostante le misure
preventive, si temono nell’area danni catastrofici. "Wilma" – intanto –
ha già sfiorato la punta settentrionale dell’isola di Cozumel, che è
stata raggiunta da venti con una velocità superiore ai 240 chilometri
all’ora.

 

Wilma ha raggiunto lo Yucatan – oggi, ore 5:08

L’uragano
Wilma ha raggiunto la penisola messicana dello Yucatan, poco dopo le 16
locali (l’una, stanotte all’una, ora svizzera). Il ciclone è di forza
4, ma si teme che possa tornare a livello 5, il massimo. La Protezione
civile messicana si è preparata "agli scenari peggiori" e numerose
località sono state evacuate. Tra queste, Cancun, dove sono stati
sfollati 35mila turisti stranieri. L’occhio di Wilma ha un diametro
superiore ai 50 km.

 

Wilma: gli alberghi di Cancun, sott’acqua – oggi, ore 7:33

Nelle
ultime ore, in Messico, l’uragano Wilma – dopo aver spazzato l’isola di
Cozumel, le Isole Mujeres, le spiagge di Playa del Carmen e Puerto
Morelos – si è abbattuto sulla località turistica di Cancun. La zona
alberghiera è inondata e, in certi punti, l’acqua ha raggiunto un
livello compreso tra 5 e 8m. Wilma è accompagnato da venti che soffiano
a oltre 200 km/h. Il ciclone minaccia pure Cuba – dove mezzo milione di
persone è già stato sfollato – e la Florida, dove il governatore Jeb
Bush, fratello del presidente americano George, ha ordinato
l’evacuazione delle zone a maggior rischio.

 

L’uragano Wilma perde intensità – oggi, ore 14:10

Wilma cala di intensità,
l’uragano che ha spazzato le coste dello Yucatan messicano ha perso
potenza ed è stato retrocesso di due livelli a forza 3. Gli esperti
hanno messo in guardia circa la formazione di una nuova tempesta
tropicale: nell’atlantico si stà formando "Alpha", che rischia a sua
volta di trasformarsi in uragano.

 

prepariamoci anche per "Alpha" allora… e questo era per riagganciarmi al tema del clima…

 

 
barraestrellas1fz1nm.gif
 

 

Minacce della Segretaria di Stato USA a Siria e Iran – 20 ottobre, ore 0:29

Condoleeza Rice ha
accusato Siria e Iran di aiutare i miliziani ribelli in Iraq,
permettendo che giunga loro assistenza militare. La capa della
diplomazia statunitense non ha escluso l’eventuale uso della forza nei
confronti dei due paesi arabi, aggiungendo che le truppe statunitensi
potrebbero rimanere in Iraq altri dieci anni. Lo ha detto parlando
della situazione in Iraq, di fronte alla commissione Esteri del Senato
americano. 
 

No comment… 

 

 

tutti questi articoli li ho presi da http://www.rtsi.ch/prog/news/welcome.cfm?fascia=notizie se qualcuno non mi crede…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...